Chiara Badii alla Raffaello Motto

Ufficializzato il passaggio di Chiara Badii alla Raffaello Motto.

I contatti  sono iniziati già la scorsa estate quando la società viareggina ha offerto a Chiara ospitalità consentendole di allenarsi e di conoscere il nuovo ambiente per consentirle una scelta più consapevole possibile. Carenza di strutture idonee a Montevarchi (il palasport è in ristrutturazione da tempo) che consentissero a Chiara di allenarsi con continuità e in modo adeguato per il suo livello  hanno indotto le società Giglio e Falciai di concerto con la famiglia a valutare il trasferimento verso un centro tecnico che potesse fornirle il supporto necessario . Poi l’infortunio, l’operazione e la lontananza dalla palestra : quantificato in cinque mesi il tempo di recupero, ne sono passati due ma Chiara ha già ripreso, con moderazione, a fare qualcosa. 

Si rafforza così la scelta Motto perchè oltre alle strutture l’accademia offre anche lo studio privato, supporto medico e fisioterapico oltre ad uno staff tecnico di primo livello.

Gruppo Motto

Mettiamoci nei panni di Cristina Cammelli e Martina Mori che  hanno cresciuto sportivamente Chiara , della Ginnica Giglio e di Stefania Bucci. A  loro tutta la stima per  aver condiviso una scelta nell’interesse esclusivo della ginnasta, del suo benessere e della sua ulteriore crescita sportiva. Al netto dell’infortunio rammentiamo , per analogia, il passaggio di Chiara Vignolini da Maxisport a Motto. Scelte sofferte ma altruiste che hanno portato  esiti brillanti per tutte.

Maria Cristina Cammelli

Nel merito della questione le società Ginnica Giglio e Raffaello Motto che ringraziamo a nome di tutti coloro che seguono Ginnastica Ritmica Toscana per la disponibilità, ci hanno rilasciato un’ intervista per spiegarci perchè e come si è giunti al passaggio societario:

Martina Mori e Maria Cristina Cammelli  per Ginnica Giglio:

Al ritorno dell’esperienza in squadra nazionale junior culminata con gli europei, Chiara aveva bisogno di allenarsi in modo intensivo e di risorse adeguate per poterlo fare. Con il costante supporto della Società Giglio, società “natia” di Chiara e spettatrice attiva della sua crescita e dei suoi sacrifici, abbiamo iniziato a valutare con Chiara la possibilità di trasferirsi in un centro tecnico che le potesse offrire tutte le risorse di cui necessitava e meritava. La Società Giglio ha avviato un progetto di
ricostruzione del settore SILVER con le ex atlete Di Trapani e Margheri, ma chiaramente ci sono necessità e caratteristiche diverse da quelle di cui ha bisogno Chiara. Chiara ha bisogno, infatti, di una struttura disponibile per una modalità di allenamento intensiva, la costante presenza di una coreografa nonché il supporto un Istituto di Istruzione che le permetta di coniugare in modo sostenibile la vita sportiva con quella scolastica, tutti elementi indispensabili per la serenità e la crescita di un’atleta di alto livello.

Da sx Maria Cristina Cammelli, Gaia Di Trapani e Martina Mori. Foto di archivio

La società Giglio, perciò, ha avviato con la Società Motto una serie di incontri coinvolgendo Chiara e la sua famiglia. In estate 2021, la Società Falciai, società per cui Chiara ha debuttato in Serie A, ha consentito l’appoggio al centro tecnico della Società Motto, che ha accolto Chiara a Viareggio, permettendole di allenarsi e di ambientarsi per decidere il proprio futuro in modo più consapevole possibile. Infatti, per quanto le società sportive possano intercedere, tutelare e supportare le atlete,
l’ultima scelta è stata di Chiara, determinata nei suoi obiettivi e volenterosa di voler ancora crescere e migliorare.

La Raffaello Motto a mezzo della sua Direttrice Tecnica per il settore ritmica Donatella Lazzeri ci spiega come si è arrivati al passaggio , come è organizzata l’accademia e gli obbiettivi per Chiara:

E ‘ stata una scelta condivisa tra le due società le la famiglia e in primis Chiara .
Gli obiettivi prima di tutto la ripresa fisica , la serie A1 e portarla a migliorare e a farsi apprezzare in Italia e chissà non poniamo limiti. Siamo riconoscenti alle società Giglio Falciai e alla DTR Emanuela Agnolucci per la fiducia riposta in noi e come e ‘ nostra abitudine ci impegneremo al massimo per offrire alle nostre ginnaste la possibilità di migliorare .Ci siamo organizzate in forma di Accademia per questo. Le ragazze hanno la possibilità di allenarsi in una struttura adeguata un palazzetto, frequentare scuola privata in orario pomeridiano , un equipe di lavoro composta da tecniche coreografa fisioterapista nutrizionista e medico sportivo. Una scelta impegnativa ma con grande soddisfazione di lavoro. Siamo una delle sedi del Centro Tecnico Toscano.

Le ragazze sono tutte volenterose come Chiara e il lavoro non le spaventa. Molte vengono da città vicine e lontane . Studiano nel tempo libero e sono accomunate da questo grande e meraviglioso Sport che e ‘ la Ginnastica Ritmica. Per noi sono il nostro mondo, la nostra famiglia condividiamo sogni e vogliamo migliorarci come loro. Teniamo moltissimo a ciascuna di esse e ci adoperiamo per far rendere al massimo ciascuna con i propri obiettivi sportivi. Lavorare a testa bassa ponendo la massima attenzione all ‘ obbiettivo, essere felici di poter fare ciò che ci piace e curarlo amarlo come una cosa preziosa. La forza ce la dà il lavoro. Un grande tesoro per tutti. Non nascondo che i momenti difficili ci sono per esempio gli infortuni ma sta nel gioco e noi lo sappiamo bene non bisogna abbatterci ma guardare avanti vivere il da farsi, il lavoro possibile magari la fisioterapia giorno per giorno, e se guardiamo avanti con fiducia il tempo passa presto e si torna in pedana più forti e agoniste di prima. Sapendo che siamo molto fortunate a poter far ciò che ci piace.Per Chiara il peggio e ‘ passato e non deve essere stato facile, ora fortunatamente vede la fine ,ancora un po’ di pazienza e potrà tornare ad allenarsi cosa che la rendera’ felice.

Infine la diretta interessata che dalla sua stessa voce ci spiega sinteticamente tutto. Grazie Chiara! 

Precedente Resilienza Successivo Sorteggio ODL 1ª prova Serie A e Serie B

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.